Il progetto

Sono Antonio Belluscio e Livin’ Bits è il progetto di “restauro” dei miei lavori generativi e di ripresa dell’attività di creative coder.

A causa dell’obsolescenza tecnologica, molti miei lavori non sono più eseguibili sugli attuali computer e sui dispositivi mobili. Alcuni erano stati memorizzati su vecchie musicassette “digitali” ormai illeggibili. Di altri sono rimasti i listati stampati su carta termica.
Grazie all’evoluzione degli standard del web cercherò di riprogrammare i lavori più interessanti in JavaScript per permetterne l’esecuzione diretta sui browser più recenti.

L’obiettivo sarà anche riprendere l’esplorazione delle dinamiche della percezione umana attraverso lo scarto fra le logiche implementate e quelle percepite. Il nome del progetto indica un particolare interesse verso la percezione dell’intelligenza e della vita negli artefatti digitali che può, forse, farci comprendere anche alcuni nostri pregiudizi nelle relazioni con le forme di vita naturali.

audio-cassetta-dati
Una delle musicassette usate per memorizzare i primi esperimenti generativi fatti agli inizi degli anni ’80 con un Atari 800XL.